Stampa

Don Francesco Murgia

Nato a Baressa il 4 ottobre 1945 fu ordinato sacerdote a Roma da Sua Santità Paolo VI il 17 maggio 1970. Dal 29 giugno 1970 fu parroco nel suo paese natale e dal 1 settembre 1970 al 31 agosto 1974 fu assistente al Seminario Vescovile di Villacidro. Dal 1 settembre 1974 al 24 agosto 1984 rivestì contemporaneamente l'incarico di viceparroco della cattedrale di Ales e  di parroco di Zeppara, dove rimase fino al 24 agosto 1984. 

Il 25 agosto 1984 don Murgia fece il suo ingresso, con la nomina di parroco, nella parrocchia San Pio X di Guspini e, in quell'occasione, la comunità che si apprestava a guidare gli riservò una calorosa accoglienza. 

La permanenza di don Murgia a Guspini è stata caratterizzata da diverse innovazioni nel campo della pastorale e da importanti e significative novità per quanto riguarda i locali della stessa Parrocchia.

Il servizio pastorale di don Murgia cominciò fra tanti impegni, ma egli diede la priorità alla catechesi, decidendo che le bambine della comunità potevano seguire gli incontri di catechismo insieme ai bambini, per evitare loro di recarsi all'asilo delle scuole salesiane. Si preoccupò di acquistare del materiale (videocassette, riviste, audiocassette etc...) che fosse di supporto all'opera dei catechisti. Concentrò il proprio lavoro nel campo della pastorale giovanile e per creare un ambiente più adatto ai giovani acquistò videogiochi e biliardini, rendendo così i locali più rispondenti alle loro esigenze. Negli ampi locali della cripta, ormai oratorio, venivano proiettati film e in particolari periodi dell'anno si realizzavano altre attività di intrattenimento come il festival canoro e la pentolaccia. Incontrava i giovani settimanalmente per guidarli nella loro crescita religiosa e spirituale e per loro organizzava gite in diverse località della Sardegna e campi scuola nella marina di Arbus.

Riprende anche la benedizione delle case per Pasqua perchè la ritiene occasione per incontrare le singole famiglie della parrocchia. Nascono alcune associazioni come l'Azione Cattolica ragazzi (A.C.R. ) e il gruppo di preghiera RnS (Rinnovamento dello Spirito). 

Vengono anche costituite le prime squadre di calcio e il parroco provvide all'iscrizione delle stesse nei vari campionati ANSPI. Anche Don Murgia dovette affrontare vari problemi legati al completamento dei locali. Nel corso degli anni si rese necessario ricavare nella cripta servizi e aulette da destinare agli incontri di catechismo e sistemare la rampa di accesso all'ingresso principale della chiesa, dove si realizzò una pavimentazione con pietrini in cementoe due aiuole laterali.

Nel 1987, un censimento voluto da Don Murgia fornì i dati della popolazione parrocchiale che era costituita da 954 famiglie per un totale di 3200 persone. Grazie ad un lascito  si poterono portare a termine i lavori parrocchiali e nel 1989 vennero inaugurati i nuovi locali della casa canonica, comprendenti, oltre ad un confortevole appartamento, una sala riunioni, due sale-gioco, due campi per attività sportive. Il lavoro instancabile di don Murgia e le generose offerte dei fedeli consentirono altri importanti lavori come le rifiniture del presbiterio, la ricostruzione dell'Altare, l'acquisto del Tabernacolo, la Lampada e il Battistero.

Poi alla fine del 1995 S. E. Mons. Antonino Orrù, ritenendo che i tempi fossero ormai maturi anche per don Murgia, lo nomina parroco della cattedrale di Ales e il 28 gennaio 1986 si congedò dalla comunità di Guspini alla cui guida è destinato don Gian Pietro Fanari.

Instaurare Omnia in Christo

Orari e informazioni

Cristo in croce

Orari delle Messe e di altri eventi, informazioni generali e indirizzi utili

 

Galleria Foto

Vetrata

Alcune immagini della Chiesa, delle Vetrate tematiche e della cripta

NEWS & EVENTI

Segnalatori Settimanali

A disposizione di tutti i fedeli il foglietto settimanale con il Calendario Liturgico.

Leggi tutto...

Online il nuovo Sito

Finalmente online il nostro nuovo sito, con tante informazioni utili, foto ed eventi. Buona navigazione!

INFORMATIVA:Utilizziamo i cookie per fornirti i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Vedi la Cookie Policy